Corsi estivi

Corsi intensivi di 8 settimane

Scuola estiva internazionale di latino

Corsi di formazione e di approfondimento delle lingue classiche e di metodologia d'insegnamento istituiti dalla Fondazione Mnemosyne e gestiti in collaborazione con l'Accademia Vivarium novum.

Per imparare a leggere, scrivere, parlare correntemente nella lingua della cultura occidentale.

 

ROMA, 27 giugno - 21 agosto 2016
Compilare il modulo di ammissione
Scarica le regole generali dei corsi e le norme del campus

 

 

1 - Il metodo del Vivarium novum: un po' di storia

Già dagli anni ottanta del secolo appena trascorso, un gruppo di giovani si riuniva attorno a un anziano docente e discuteva della necessità di rinnovare la didattica delle lingue classiche. I giovani nelle scuole e nelle università di tutto il mondo impegnavano anni e anni, ore e ore alla settimana per studiare due lingue che non riuscivano quasi mai ad apprendere compiutamente. Da quei dibattiti sorse l'esigenza di analizzare il percorso storico dell'arte d'insegnare il latino: come avevano imparato questa lingua gli umanisti? Come l'avevano insegnata il Poliziano, Erasmo, il Vives, il Comenio? A questa ricerca s'affiancò l'analisi dei più efficaci percorsi e metodi della glottodidattica moderna: com'era possibile che un interprete parlamentare di lingue ugro-finniche potesse imparare perfettamente a leggere, scrivere e parlare l'ungherese in tempi relativamente brevi, e uno studente liceale, dopo cinque anni di studio, non riuscisse a comprendere, neanche il più semplice dei testi senza l'ausilio di lessici e grammatiche, e senza trasportarlo, con un faticoso lavoro, nella sua lingua? Eppure gli alunni dei licei italiani ascoltavano quattro, cinque ore di lezione alla settimana dedicandone almeno altrettante allo studio individuale.

L'Accademia Vivarium novum ha acquisito in questi anni una fama mondiale per avere studiato, identificato e introdotto metodi d'insegnamento del latino e del greco che ponessero un rimedio a questa situazione. Ha tenuto convegni internazionali sull'argomento dal 1991 ad oggi, con la partecipazione dei massimi esperti in materia, provenienti da tutto il mondo. Ha diffuso in Italia e rilanciato in Europa e negli Stati Uniti d'America il metodo induttivo-contestuale per l'insegnamento delle lingue classiche. Ha istituito una scuola internazionale a cui affluiscono studenti da ogni continente, che in tempi assai brevi acquisiscono un possesso pieno e totale della lingua latina.

Ora l'Accademia mette le competenze acquisite in anni di ricerche e di lavoro su campo al servizio di tutti coloro che vogliano apprendere il latino con risultati efficaci e debbano farlo in tempi assai brevi. Il corso utilizza specifiche tecniche d'insegnamento, che vanno dall'induzione secondo natura al Total physical response e dalla suggestopedia allo Storytelling e al metodo Rassias, passando per i colloqui e l'uso attivo, orale e scritto, delle scuole dell'umanesimo e del rinascimento. Questo metodo misto, sperimentato da anni dagli esperti dell'Accademia, consente di raggiungere, in sole otto settimane, i risultati che normalmente si possono ottenere dopo almeno tre anni di studio della lingua.

I corsi sono rivolti a studenti di ogni nazionalità. Di poter leggere correntemente testi in latino ha bisogno non solo chi studia lettere classiche, ma anche chi si dedica alla storia medievale e moderna, alla storia letteraria europea, al diritto, alla filosofia, alla storia della scienza, alla teologia, alla liturgia.

 

 

2 - Moduli

I corsi prevedono un'immersione totale nella lingua latina. Essi si dividono in due moduli fondamentali e due corsi opzionali:

1. Latino I (dal 27 giugno al 24 luglio; 10 ECTS): dedicato a chi non ha nessuna o scarsa conoscenza pregressa della lingua latina e a docenti che vogliano apprendere, partecipando alla didattica in azione, le tecniche d'insegnamento attive dei fondamenti morfologici, sintattici e lessicali del latino. Gli studenti s'affronteranno all'apprendimento di morfologia, sintassi e lessico (1800 parole scelte con criterio frequenziale) e si comincerà a leggere i primi testi storici (i Vangeli, Catullo, Marziale, Fedro, Cesare): durata: 156 ore.

2. Latino II (dal 25 luglio al 21 agosto; 10 ECTS): dedicato a chi ha frequentato il corso di Latino I, o possiede già anche attivamente le nozioni fondamentali di morfo-sintassi e conosce almeno le 1600 parole indicate dal lessico frequenziale di Besançon e ai docenti interessati alla didattica del latino di grado più avanzato. I partecipanti saranno introdotti alla lettura corrente di autori latini nei loro testi originali (Cicerone, Sallustio, Livio, Orazio, Seneca, Petronio, Plinio il giovane, Eutropio, Ambrogio, Agostino, Erasmo e molti altri): durata: 156 ore.

Lezioni opzionali pomeridiane:

a. Didattica del latino (1 ora e mezzo al giorno: 72 ore complessive): dalle 17.30 alle 19.00 dal lunedì al sabato: Le lezioni, tenute esclusivamente in lingua latina, sono indirizzate specificamente a insegnanti di latino che vogliano acquisire tecniche e strategie didattiche con metodo induttivo e apprendere a illustrare in latino autori della letteratura antica, medievale, rinascimentale e dell’età moderna. Con una piena immersione nella lingua, e molte ore di pratica al giorno di conversazione, lezione, attività varie svolte nei due moduli, anche un docente che non abbia mai fatto uso attivo della lingua potrà dopo due mesi parlare, scrivere e insegnare in latino con grande scioltezza e fluidità; queste lezioni son volte a farlo contemporaneamente impadronire dei più efficaci metodi della glottodidattica antichi e moderni.

b. Greco antico livello elementare (1 ora e mezzo al giorno: 72 ore complessive): dalle 15.30 alle 17.00 dal lunedì al sabato: nei due mesi le lezioni, tenute in greco antico con metodi analoghi a quelli adoperati per il latino, condurranno i discenti da un livello zero di partenza all'acquisizione dell'alfabeto, dell'articolo, delle declinazioni di sostantivi e aggettivi, del presente indicativo, del participio presente, dell'imperativo e dell'infinito attivi e medi dei verbi in ω e dei verbi contratti in α e in ε, del presente indicativo, del participio, dell'imperfetto e dell'infinito di εἰμι, dei pronomi personali e possessivi, dei pronomi riflessivi, interrogativi e indefiniti e dell'uso delle preposizioni; le lezioni porteranno inoltre all'apprendimento di più di 700 parole del lessico di base e consentiranno d'imparare lingua in maniera attiva, non solo leggendola correntemente, ma anche parlandola e scrivendola.  Lo studio del greco e del latino insieme è ESTREMAMENTE impegnativo in un tempo così ridotto: queste lezioni son dunque meno consigliate a coloro che non abbiano già delle basi di latino e che debbano dedicare il tempo a disposizione all'apprendimento della lingua di Roma sin dai primi elementi. Si richiede comunque una dedizione assai intensa.

 

Orari delle lezioni: Per ciascuno dei moduli le lezioni saranno tenute dal lunedì al sabato compreso, la mattina, in tre sessioni d'un'ora e mezzo ciascuna. Il pomeriggio dovrà esser dedicato allo studio di quanto proposto nelle lezioni e allo svolgimento degli esercizi e cómpiti assegnati. La sera, dalle 19.00 alle 21.00, gli studenti parteciperanno a una sessione conclusiva della giornata, con attività ludico-didattiche. Ogni settimana sarà proposta una prova che verifichi l'apprendimento dei contenuti studiati. L'attribuzione dei crediti è subordinata al superamento di tali prove.

 

3 - La tabella oraria sarà la seguente:

8.00-9.00: Colazione
9.00-10.30: I sessione
10.30-10.45: pausa
10.45-12.15: II sessione
12.15-12.30: pausa
12.45-14.00: III sessione
14.00: pranzo
15.00-19.00: studio individuale / lezioni opzionali
19.00-21.00: attività ludico didattiche
(drammatizzazione, musica, giochi linguistici, uso degli audiovisivi, ecc.)
21.00: cena

 

Benché gli studenti abbiano a disposizione le ore del pomeriggio dalle 15.00 alle 19.00, bisogna che essi siano sin dall'inizio coscienti del fatto che il corso è estremamente esigente: essi non possono aspettarsi di trascorrere una leggera "vacanza-studio", o di dedicare solo parzialmente il loro tempo allo scopo che il corso si prefigge e agli studi che questo richiede. Essi devono osservare scrupolosamente gli orari e i compiti indicati, se vogliono raggiungere la meta con successo. Le domeniche sono libere, e comunque nelle pause è possibile usufruire di campi da gioco (pallacanestro, calcetto, tennis) del campus.

 

4 - Escursioni

S’organizzeranno tre escursioni domenicali in siti campani o laziali durante ciascun mese di corso; nel corso di tali escursioni si terranno lezioni itineranti (con letture di autori latini) e i partecipanti visiteranno luoghi di particolare interesse archeologico come Pompei, Cuma, la via Appia, il Fòro Romano, Ostia, la villa d’Adriano a Tivoli. Il programma definitivo delle escursioni sarà annunciato prima dell’inizio del corso. L’ordine e le mete delle escursioni potrebbero esser soggette a cambiamenti.

 

5 - Libri di testo

Per il modulo di Latino I

  1. H. Ørberg, Lingua Latina per se illustrata: pars I: Familia Romana, Edizioni Accademia Vivarium novum, Roma 2010.
  2. P. Coosemans, H. Janssens, P. Maes, R. Vandessel, A. Vangilbergen, Quaderno d'esercizi I, Edizioni Accademia Vivarium novum, Roma 2009.
  3. P. Coosemans, H. Janssens, P. Maes, R. Vandessel, A. Vangilbergen, Quaderno d'esercizi II, Edizioni Accademia Vivarium novum, Roma 2009.
  4. Hans H. Ørberg, Luigi Miraglia e Tommaso F. Bórri, Latine disco, Edizioni Accademia Vivarium novum, Roma 2010.

Per il modulo di Latino II

  1. Hans H. Ørberg, Lingua Latina per se illustrata: pars II: Roma Aeterna + Indices, Edizioni Accademia Vivarium novum, Roma 2010.
  2. Hans H. Ørberg, Lingua Latina per se illustrata: Exercitia II, Edizioni Accademia Vivarium novum, Roma 2011.
  3. Enchiridion (materiale per i corsi estivi), Edizioni Accademia Vivarium novum, Roma 2011.

Per il modulo di Latino III

  1. Hans H. Ørberg, Lingua Latina per se illustrata: pars II: Roma Aeterna + Indices, Edizioni Accademia Vivarium novum, Roma 2010.
  2. Hans H. Ørberg, Lingua Latina per se illustrata: Exercitia II, Edizioni Accademia Vivarium novum, Roma 2011.
  3. Enchiridion (materiale per i corsi estivi), Edizioni Accademia Vivarium novum, Roma 2011.
  4. Selezione d'opere di autori classici con note.

 

6 - Iscrizione e quota di partecipazione ai corsi:

Per partecipare ai corsi, bisogna iscriversi compilando il modulo d'iscrizione e mandare un anticipo del 10% della quota. La quota è richiesta quale contributo parziale alle spese che la Fondazione Mnemosyne sostiene ogni anno.

I corsi organizzati dall'Accademia Vivarium novum non hanno finalità di lucro. Tutto il ricavato sarà devoluto per sostenere ogni anno con borse di studio il massimo numero di giovani studenti meritevoli possibile.

La quota onnicomprensiva che consente la partecipazione a ogni modulo di 4 settimane è di € 2.500 a persona (€ 5.000 per la partecipazione ai due moduli della durata di 8 settimane).

La quota dev’essere trasferita esclusivamente in euro (con assegno o con bonifico bancario).

L’immersione totale in un ambiente in cui l’unica lingua ammessa sia il latino comporta la necessità di risiedere nel campus dell'Accademia, dotato di numerose stanze per la foresteria, d'aule per lo studio e per la biblioteca, di strutture sportive, di cucine e vasto rifettorio e d'ambienti d'uso comune.

Per fare domanda d’ammissione è necessario compilare e inviare l’apposito modulo. Qualora s’incontrassero difficoltà a compilarlo, si può inviare una richiesta per posta elettronica a: scholae-aestivae@vivariumnovum.net.

I posti disponibili sono limitati. Ogni gruppo-classe sarà composto al massimo di 30-35 studenti, per consentire ai singoli un buon apprendimento e la partecipazione attiva alle esercitazioni e al colloquio. Per iscriversi ai corsi e garantire la prenotazione d’un posto, è necessario inviare l'apposito modulo. L'ultimo giorno per le iscrizioni è il 23 maggio; considerate però le numerose richieste, è consigliabile prenotarsi quanto prima. Fa fede la ricevuta del deposito del 10% della cifra totale come giorno d'iscrizione: chiediamo comunque d'attendere una risposta dalla nostra segreteria prima d'inviarlo, poiché rimangono pochissimi posti liberi.

 

7 - Contatti

Richieste relative ai corsi estivi vanno indirizzate a:

Prof. Luigi Miraglia PhD,
presso l'Accademia Vivarium novum
Via Corrado Barbagallo, 20
00166 – ROMA (Italia)
Tel. +39 06 66 58 98 33 - +39 06 66 89 034
Fax +39 06 61 00 72 66
scholae-aestivae@vivariumnovum.net

 

8 - Hanno detto di noi

  • La rivista “The Classical World” ha definito “stunning” (‘sorprendente’, ‘sbalorditiva’) la “fluency” (‘scioltezza’) degli studenti del Vivarium novum.
  • Il periodico “The New Yorker” ha detto del latino del fondatore dell’Accademia che esso “is classical in style, modelled on the epistles of Cicero, mixing artfully constructed dependent clauses and colloquialisms” (‘è classico nello stile, modellato sulle epistole di Cicerone, e mescola proposizioni dipendenti costruite con arte a espressioni colloquiali’) e ha scritto che “he speaks Latin more fluently than almost anyone else alive” (‘parla latino più correntemente di quasi chiunque altro sia oggi vivente).
  • Il Davidson College in Carolina ha descritto il fondatore dell’Accademia come “the most fluent Latin speaker in today's world” (‘il miglior parlante latino oggi vivente’).
  • L’Università di Londra (UCC) ha definito il nostro metodo “Probably the best Latin method available” (‘probabilmente il miglior metodo che esista’): esso dà agli studenti “a fluent reading ability in the language so that they can enjoy Latin literature in the original with real understanding and appreciation and without being constantly enslaved to dictionaries and grammar books” (‘una capacità di lettura corrente in lingua, così ch’essi possono godere della letteratura latina nei testi originali con reale comprensione e apprezzamento, e senza esser costantemente schiavi di dizionari e grammatiche’).
  • La rivista della Sociedad Española de Estudios Clásicos “Iris” ha sottolineato l’”extraordinario dominio de la lengua latina” del fondatore dell’Accademia, nella quale egli “es capaz de escribir y expresarse con una correción, soltura y fluidez envidiables”.
  • Il periodico “The Tablet” ha scritto che il fondatore dell’Accademia parla latino “with the eloquence and fluency of a native speaker” (‘con l’eloquenza e la scorrevolezza d’un parlante nativo’).
  • “Classis”, la rivista dell’Association of Classical and Christian schools, ha definito il fondatore dell’Accademia “undoubtedly one of the finest Latin instructors in the world today” (‘senza dubbio uno dei migliori docenti di latino nel mondo d’oggi’).
  • L’associazione “culturaclásica.com” ha scritto degli studenti del Vivarium novum ch’essi sono in grado di parlare “un latín claro, hermoso, fluido” e che esprimono in tale lingua “un contenido en sus palabras que encandilaría a cualquier amante de los estudios humanísticos”.
  • La rivista russa “Obrazovanie” ha scritto che i docenti dell’Accademia hanno “una straordinaria competenza nei metodi d’insegnamento della lingua latina”: attraverso i sistemi didattici del Vivarium novum “i vocaboli s’imprimono nella memoria con molto maggiore facilità, e si ritengono in seguito assai meglio”.