Auguri

Luigi Miraglia e i giovani dell’Accademia Vivarium novum, salutando la Luce del Sole che ogni anno rinasce, confidando ch’essa possa fugare la caligine che offusca le menti, pregando ch’essa riporti equilibrio e ragione negli animi turbati da cieco timore, e sperando che un’inestinguibile fiamma d’amore per l’umana famiglia riscaldi i cuori impietriti dal ghiaccio dei gelidi venti che soffiano dalle ingenerose e ignobili radici dell’io, inviano un sincero e caldo augurio d’ogni bene.